Saturday, July 30, 2016

10 tips to improve your Italian: false friends and other common traps

10 useful tips to help you improve your Italian language skills. Learn some of the most common Italian false friends

Read the article below and compare it to the source text in blue to see how I've translated words and expressions, then read my final tips and test your knowledge with a short exercise.



Ten Ways to Improve Your Italian
Dieci Modi per Migliorare il Tuo Italiano

Tips and Tricks They Don't Teach in Italian Language School
Consigli e Trucchetti che Non Insegnano nelle Scuole di Lingua Italiana


Take a class in Italian language, and you'll review definite articles, direct object pronouns, and prepositions. The instructor will demonstrate how to pronounce Italian words and you'll probably have access to an Italian language audio lab. But at a certain point, you'll want to learn some shortcuts and quick pointers that will supercharge your lessons. Here, then, are ten ways to improve your Italian that they don't teach in language school!
Frequenta un corso in lingua italiana, e ripasserai gli articoli definiti, i pronomi complemento diretti e le preposizioni. Il docente ti mostrerà come pronunciare le parole italiane e avrai con tutta probabilità accesso ad un laboratorio audiovisivo in lingua italiana. Ma a un certo punto, vorrai imparare qualche scorciatoia o maniera rapida per sovraccaricare le tue lezioni. Ecco dieci modi per migliorare il tuo italiano che non vengono insegnate nelle scuole linguistiche!

1. What You See Is What You Hear
Enunciation–native Italian speakers open their mouths wide not just to shout, but to get those big, round, vowel sounds. For example, if you want to pronounce the Italian letter a, just open wide and say aahh!
1. Quello che vedi è quello che senti
Enunciazione - i parlanti italiani madrelingua aprono le loro bocche non solo per gridare, ma per emettere suoni vocalici grandi e tondi. Per esempio, se tu volessi pronunciare la lettera italiana “a”, dovresti semplicemente allargare la bocca e dire “aahh!”

For help in spelling and pronouncing words in Italian, here's a simple rule: what you hear is what you get. Another point to keep in mind is that Italian is a phonetic language, which means most words are pronounced as written. The Italian words cane, mane, and pane will always rhyme (compare the English triplet chalice, police, and lice).
Per aiutarti nello spelling e nella pronuncia delle parole italiane, ecco una semplice regola: quello che senti è ciò che ottieni. Un'altra cosa da tenere a mente è che l'italiano è una lingua fonetica, il che vuol dire che molte parole vengono pronunciate come scritte. Le parole italiane “cane”, “mane” e “pane” faranno sempre rima (confrontale con le parole inglesi: chalice, police, e lice).

2. Falsi Amici
Learning Italian is made easier by the fact that many Italian words look like English words and have similar meanings. These words are called cognates or parole simili. There are only minor differences in spelling between English and Italian cognates. For example, stazione/station, museo/museum, professore/professor, and intelligente/intelligent.
2. Falsi Amici
Lo studio dell'italiano è semplificato dal fatto che molte parole italiane sembrano parole inglesi e hanno un significato simile. Queste parole vengono chiamate “parole affini” o “parole simili”. Ci sono solamente delle piccole differenze nello spelling delle parole affini italiane e inglesi. Per esempio, “stazione/station”, “museo/museum”, “professore/professor”, e “intelligente/intelligent”

The wrong word syndrome, though, presents itself with words that look alike in the two languages but have different meanings. These are called false cognates or falsi amici: parente/relative (not parent), libreria/bookstore (not library).
La sindrome della parola sbagliata, tuttavia, si manifesta con le parole che sembrano simili nelle due lingue ma che hanno significati diversi. Queste vengono chiamate “falsi amici”: “parente/relative” (non parent), “libreria/bookstore” (non library).

3. Avoid "Io–ismo"
Since the endings of conjugated verb forms indicate person and number, Italian subject pronouns may be omitted except when necessary: (1) for clarity, (2) when modified by anche (also), or (3) when emphasis or contrast is desired. Prefacing first–person comments with io: "I read this", "I study," sounds like you are constantly calling attention to yourself.
3. Evita lo "Io–ismo"
Dato che le desinenze delle forme verbali coniugate ne indicano la persona e il numero, i pronomi soggetto italiani possono essere omessi tranne quando necessari: (1) per chiarezza, (2) quando modificati da “anche”, o (3) quando si desidera creare enfasi o contrasto. Introdurre commenti in prima persona con “io”: “I read this”, “I study”, sembra come se si volesse richiamare costantemente l'attenzione verso se stessi. 

4. Slow Down!
Quickness counts at the San Marino Grand Prix, but fast definitely doesn't equal fluent in the race to be understood. Spoken English is notorious for slurring words together (remember the classic scene in Woody Allen's Annie Hall: "Jeet yet?" and the reply "No, d'jou?") but don't get caught speeding on the autostrada. In spoken Italian vowels and consonants maintain their particular, unchanging sound. Relax, take a deep breath, and enjoy the sweet sounds of la bella lingua at a leisurely pace.
4. Rallenta!
La velocita conta nel Gran Premio di San Marino, ma veloce non vuol dire essere comprensibili nella gara per essere capiti. L'inglese parlato è famoso per il biascicare le parole (ricorda la classica scena in Annie Hall di Woody Allen: “Jeet yet?” e la risposta “No, d'jou?”) ma non farti beccare a correre in autostrada. Nell'italiano parlato, le vocali e le consonanti mantengono il loro suono particolare invariato. Rilassati, fai un respiro profondo, e goditi i dolci suoni della bella lingua a passo da crociera. 

5. Adjectives
How many times can you say molto bene before you bore even yourself? With the usual emphasis on nouns and verbs, sometimes Italian adjectives–the very words that are the most expressive–get short–changed. Learn alternative ways of expressing yourself, including the use of prefixes (such as stra–) and suffixes (such as –ino, –etto, –ello, and –accio), and you'll quickly increase your vocabulary.
5. Aggettivi
Quante volte puoi ripetere “molto bene” prima di annoiare persino te stesso? Con la solita enfasi sui sostantivi e verbi, a volte gli aggettivi italiani - le parole che per loro natura sono le più espressive - vengono modificati. Impara maniere alternative di esprimerti, incluso l'uso dei prefissi (come “stra-”) e dei suffissi (come “-ino”, “-etto”, “-ello” e “-accio”), e accrescerai rapidamente il tuo lessico. 

6. Formalities
Ingratiate yourself with shopkeepers, neighbors, and guests, and you'll see a big difference in how others perceive you. Remember your manners and you're much more likely to be greeted with a smile. Learn the essential survival words and phrases in Italian, and chances are they'll also help you with your new–found language skills.
6. Formalità
Ingraziati negozianti, vicini, e ospiti, e noterai una grande differenza in come gli altri ti percepiscono. Ricorda le buone maniere e con probabilità verrai accolto/a con un sorriso. Impara le parole e frasi essenziali di sopravvivenza in italiano, e probabilmente gli italiani ti saranno d'aiuto con le tue competenze linguistiche appena apprese. 

One important note about the courteous form of address in Italian. There are four ways of saying you in Italian: tu, voi, Lei, and Loro. Tu (for one person) and voi (for two or more people) are the familiar forms, used only with family members, children, and close friends. An Italian will often ask: "Possiamo darci del tu?" which figuratively means "May we switch to the tu form?" after a relationship progresses. That's your signal to use the less formal tu form.
Una nota molto importante sulla forma cortese per rivolgersi a qualcuno in italiano. Ci sono quattro modi per dire “you” in italiano: “tu”, “voi”, “lei“ e “loro”. “Tu” (per una persona) e “voi” (per due o più persone) sono le forme familiari, usate solo con i membri della famiglia, bambini e amici stretti. Un italiano chiederà spesso: “Possiamo darci del tuo?” per chiedere di passare alla forma con il “tu” dopo che si è instaurata una relazione. È il segnale per iniziare a usare la forma in “tu”.

7. The Stumbles
Er, umm, ah, like you know—this is about those conversation fillers that make you sound like a teenager or worse. You know what you want to say, but the dazzling architecture of la basilica di San Marco in Venice has temporarily rendered you incoherent. One way to remedy this is to practice interjections, sentence starters, and other useful phrases to help get your tongue in gear. Commit your favorite snappy answers to memory and you won't be mistaken for a scemo.
7. Le esitazioni
Ehm, ah, sai no? - questi sono i tipici riempitivi da conversazione che ti fanno sembrare un/una teenager o peggio ancora. Sai quello che vuoi dire, ma l'affascinante architettura della basilica di San Marco a Venezia ti ha improvvisamente reso/a incoerente. Un modo per porre rimedio a ciò è di far pratica con le interiezioni, gli inizi di frase, e altre utili frasi per aiutarti ad oliare la tua lingua. Impara le tue risposte rapide preferite a memoria e non verrai scambiato/a per uno/a scemo/a.

8. Lower the Volume
For some unexplained reason, non–native speakers tend to practically scream if asked to repeat themselves. Instead of considering the possibility that their Italian language skills need polishing, they assume that the listener is hard–of–hearing—and raise their voices to compensate for their poor pronunciation or wrong choice of words. Just a bit of advice: speak softly and carry a big dictionary. No one will understand you any better if you shout at them.o.
8. Abbassa il volume
Per qualche ragione sconosciuta, i parlanti non madrelingua tendono in pratica a gridare se gli viene chiesto di ripetere. Invece di prendere in considerazione l'eventualità che le loro competenze di lingua italiana abbiano bisogno di una rifinitura, danno per scontato che chi ascolta sia duro di comprendonio e aumentano dunque il volume per compensare la loro scarsa pronuncia o scelta di parole non corretta. Un piccolo avvertimento: parla piano e porta un grosso dizionario con te. Nessuno ti capirà meglio se gli gridi addosso.

9. Fare una Bella Figura
Spend some time in Italy, and one thing you'll notice is the Italian effort to fare una bella figura—"to look good." Whether it's during their daily passeggiata, the ritual evening walk when the townspeople gather to talk to friends, dinner at a restaurant, or opera at Teatro alla Scala, Italians dress to impress. After all, the Italian fashion industry is world–renowned. So avoid the shorts and sandals when touring churches, and upgrade your wardrobe when visiting Italy. You may not remember how to conjugate –ire verbs, but it will probably improve your confidence among all those well–dressed Italians, which, after all, is a key to improving your Italian.
9. Fare una bella figura
Passa un po' di tempo in Italia, ed una cosa che noterai è lo sforzo italiano di fare una “bella figura”. Che sia durante la loro passeggiata giornaliera, la rituale passeggiata serale quando gli abitanti del paese si riuniscono per parlare con gli amici, una cena in un ristorante, o l'opera al Teatro alla Scala , gli italiani si vestono per far colpo. Dopotutto, l'industria della moda italiana è rinomata nel mondo intero. Evita dunque i pantaloncini e sandali durante il tuo tour delle chiese e migliora il tuo guardaroba se decidi di visitare l'Italia. Potrai anche non ricordare come coniugare i verbi in -ire, ma ciò migliorerà probabilmente la tua sicurezza in mezzo a tutti questi italiani ben vestiti, che è dopotutto la chiave per migliorare il tuo italiano. 

10. Those Crazy Americans
No matter how well you say something in Italian, sometimes it will be so nonsensical that not even a linguist could interpret it. What you are saying, and not how you are saying it, may be the problem. Cultural differences become apparent when speaking a foreign language, so beware. If you're sure what you're trying to say is grammatically correct and you're only getting blank stares, then try a different approach.
10. Questi pazzi americani
Non importa quanto bene tu dica qualcosa in italiano, a volte sarà così privo di senso che nemmeno un linguista sarà capace di interpretarlo. Quello che dici, e non come lo dici, potrebbe essere il problema. Le differenze culturali diventano evidenti quando si parla una lingua straniera, quindi fa' attenzione. Se sei sicuro/a che quello che stai cercando di dire è grammaticalmente corretto e stai ricevendo come unica risposta sguardi persi nel vuoto, prova un approccio diverso. 

Link to source article / Link all'articolo originale: Ten Ways to Improve Your Italian
Author / Autore: Michael San Filippo
Translator / Traduttore: Alexandro Piccione
-----------------------------------------------------------------------

SPEAK ITALIAN LIKE A PRO - TIP #45

In my tip #35 I already covered some of the most common Italian false friends. Here's a quick recap:
  • eventualmente ≠ eventually = possibly, potentially
  • lame ≠ lame = blades
  • preservativo ≠ preservative = condom
  • cesto ≠ chest = basket
  • simpatia ≠ sympathy = liking, fondness, congeniality
  • comici ≠ comics = comical, funny
  • stampa ≠ stamp = printing, press
  • parenti ≠ parents = relatives
  • caldo ≠ cold = hot, warm

Let's add some new items to the list:
  • Accidente ≠ accident = stroke, shock (e.g. Gli venisse un accidente!)
  • Argomento ≠ argument = topic (e.g. Hai scelto un bell'argomento.
  • Estate estate = summer (e.g. L'estate è una bellissima stagione)
  • Fine ≠ fine = end (e.g. Siamo quasi arrivati alla fine dell'articolo.)
  • Lettura ≠ lecture = reading (e.g. Il Nome della Rosa è una stupenda lettura)


-----------------------------------------------------------------------

TEST YOUR ITALIAN - EXERCISE #45

Here's a list of 10 additional Italian false friends. I want you to write the English translation in the comment section using an online dictionary (such as wordreference) or your infinite knowledge :D. 

Here we go:

Salario 
Scolaro 
Quota 
Ostrica 
Marmellata  
Firma  
Fattoria  
Grosso 
Interrogazione 
Inabitato 


If you liked my article, you are welcome to share or like it. You can follow me on FacebookTwitter and Google+ if you wish to receive the latest updates. 

--------------------------------------------------------------------------------------

If you have any questions or you just want to chat, feel free to leave a comment in English or Italian. See you next week.

Per ogni eventuale domanda o considerazione sulla traduzione ti invito a lasciare un commento in lingua italiana o ingleseAlla prossima settimana.

1 comment:

  1. Hi there to every one, as I am genuinely keen of reading this website's post to be updated regularly. It includes pleasant information. netflix login member

    ReplyDelete