Saturday, January 23, 2016

The true story behind Italian hand gestures, the Italian sign language and the notion of political correctness


Today you are going to learn why do Italians use so much hand gesture and the importance of the Italian sign language.  

You will also improve your notion of politically correct and understand the difference between cieco and non vedente

Read the article below, compare it to the source provided at the end to see how I've translated words and expressions, then read my final tips and do the short exercise 
  



I gesti con le mani all'italiana hanno la meglio sulla lingua dei segni per i non udenti

In Italia, la lingua locale dei segni per le persone non udenti non è ufficialmente riconosciuta. Ma i famosi ed espressivi gesti con le mani possiedono il proprio dizionario ed un fascino molto esteso, per la frustrazione dei non udenti.

Ci sono tante cose che associamo alla cultura italiana - il caffè espresso, i motorini, il gelato, i capi di abbigliamento costosissimi. Ma è forse la maniera di utilizzare le mani per animare il proprio discorso ad essere il nodo centrale del carattere degli italiani. 

Che si tratti di sfregare il pollice e l'indice per simboleggiare il denaro, di scuotere il mento per mostrare quanto poco ce ne importi, o di toccare proprio in basso all'occhio con l'indice per mostrare assenso, i gesti sono ampiamente utilizzati e compresi.

La Prof.ssa Isabella Poggi dell'Università Roma Tre ha categorizzato di recente circa 250 gesti in un saggio accademico dettagliato che esplora anche l'uso della retorica, dell'ironia e del contesto.

Ha detto a See Hear, il programma della BBC per la comunità di non udenti, che i gesti potrebbero avere più importanza nella cultura italiana che in qualsiasi altra. "Abbiamo ereditato il linguaggio dei gesti dai greci," dice. "Quando i greci si sono diretti nel Sud Italia per poi colonizzare Napoli, gli italiani hanno iniziato ad utilizzare i gesti per poter comunicare senza farsi sentire [ma] la tradizione dei gesti come metodo di comunicazione è continuata".

Luca Vullo, un realizzatore di film siciliano ha documentato le gesticolazioni dei siciliani, una variante persino più liberatoria ed espressiva di quella trovata nell'Italia continentale, in un documentario umoristico dal titolo La Voce del Corpo. Egli enfatizza come i gesti siano una parte speciale della vita quotidiana in Italia. 

"Quando ti trovi in Italia, devi andare nelle strade, nei mercati e nelle piazze per osservare i volti, le mani e il corpo delle persone," dice la Vullo. "Credo che gli italiani siano più fisici, probabilmente perché ce l'abbiamo nel sangue."

La prima raccolta di gesti, chiamata La Mimica degli Antichi Investigata nel Gestire Napoletano, è stata pubblicata nel 1832 a Napoli dal canonico Andrea de Jorio. È inclusa in un dizionario dei gesti pubblicato nel 1958. Esistono anche numerosi glossari e video online.

Il lavoro di Poggi e della Vullo hanno richiamato l'attenzione a livello internazionale, ma ciò ha portato parte della comunità di non udenti a chiedersi quale sia il loro posto in tutto questo. 


La Lingua Dei Segni Italiana, o LIS, viene utilizzata da migliaia di non udenti ed è una lingua profonda e ricca nel campo visivo piuttosto che nei gesti, secondo Barbara Pennacchi, linguista ed assistente ricercatrice sulla sordità.

Sostiene che i gesti sono più un miglioramento dei discorsi mondani piuttosto che una lingua vera e propria.

Vi sono tuttavia alcune similarità. Memnos Costi, presentatore non udente di See Hear, ha avuto grande facilità ad ordinare alcuni prodotti basilari in un mercatino per le strade d'Italia, utilizzando alcuni semplici gesti che aveva imparato. Trova la cultura e la comunicazione da mercato meravigliose e dice che non avrebbe acquistato nulla se avesse dovuto ricorrere a carta e penna. "Mi sarei diretto a piedi verso il supermercato," dice.

"L'Inghilterra è diversa," dice il presentatore. "La gente non tende ad utilizzare le espressioni del viso, ed le cose si complicano."

I britannici non usano forse i gesti alla stessa maniera, ma la lingua locale dei segni, la BSL (British Sign Language) è molto prestigiosa. È stata riconosciuta ufficialmente nel marzo del 2003, il che ha dato maggiori diritti ai non udenti coperti dall'Equality Act (Legge sulla Parità) e il Disability Discrimination Act (Legge sulla Discriminazione delle Disabilità). Per tutta risposta, la quantità di interpreti è cresciuta.

In contrasto, nel 2011 la comunità globale di non udenti è esplosa in protesta nei confronti del tentativo del governo italiano di ridurre la LIS a Linguaggio Mimico Gestuale (LMG), nome che si temeva, avrebbe diminuito i diritti degli utilizzatori della lingua dei segni per i non udenti. Da allora, modifiche in seno al governo indicano che il piano è stato accantonato per il momento. 

Tiziana Gulli, una non udente di Roma, dà una visione d'insieme: "Dodici lingue minori sono state riconosciute ufficialmente, ma la LIS viene ignorata. È importante che entri a far parte delle lingue ufficiali," dice. "Significherebbe l'accesso all'informazione e alle comunicazioni. Significherebbe poter aver accesso alla vita, al lavoro, all'università, all'ambito medico e ad altro ancora. Significherebbe poter essere partecipi in toto alla vita e alla società."

Puoi trovare ulteriori approfondimenti nel nostro Italy Special (Speciale Italia) su See Hear, mercoledì 26 marzo alle 10:30 GMT, su BBC Two.  

Link all'articolo originale: Italian hand gestures trump deaf sign language
Autore: William Mager
Traduttore: Alexandro Piccione
-----------------------------------------------------------------------



 
SPEAK ITALIAN LIKE A PRO - TIP #19


In Italy, the notion of politically correct is pretty important.

Deaf can be directly translated into sordo/sorda, but sometimes using this word can be considered offensive and we therefore prefer using the term: non udente.

The same goes with cieco/cieca (blind). In this case we use non vedente instead.

This applies as well with several job titles considered humble or in some way demeaning

Instead of spazzino/spazzina (street cleaner), today we prefer using operatore/operatrice ecologico.

Buttafuori (bouncer) becomes addetto alla sicurezza or addetto ai servizi di controllo.

Keep in mind that you can use the original term as well (cieco, sordo, buttafuori ecc.) and it's correct. It's just a matter of respect. 
----------------------------------------------------------------------- 

PUT YOUR ITALIAN TO TEST - EXERCISE #19

Let's see if you are potically correct enough to live in Italy. How would you fill the gaps in the following sentences? Write your answer in the comment section and I'll make sure to give you a feedback:

Il mio sogno è di diventare una/un' _______ per rendere il mondo un posto più pulito. Mio cugino lavora come _______ in una discoteca ma essendo ______ ha molte difficoltà nel proprio lavoro. 

Nel 2016 la percentuale di persone _____ e di non udenti è salita del 0,5%. 
-----------------------------------------------------------------------
If you have any questions or you just want to chat, feel free to leave a comment in English or Italian. See you next week.

Per ogni eventuale domanda o considerazione sulla traduzione ti invito a lasciare un commento in lingua italiana o inglese. Alla prossima settimana.

No comments:

Post a Comment